mercoledì 30 ottobre 2013

Biscotti a esse




Ingredienti:

per 25 biscotti circa

250 grammi di farina 00
3 tuorli
2 albumi
125 grammi di zucchero
125 grammi di burro
zucchero a granelli

Preparazione:

Il burro va portato a temperatura ambiente in modo da lavorarlo meglio, quindi suggerisco di tirarlo fuori dal frigorifero precedentemente.

Lavorate il burro assieme allo zucchero e montate. Aggiungete i tuorli d'uovo uno alla volta e la farina, e lavorate il tutto.

Montate gli albumi a neve e aggiungeteli gradatamente, dovrete ottenere una consistenza morbida da poter essere usata nel sac à poche.
La quantità di albumi montati a neve non servirà tutta.



Stendere un foglio di carta da forno sulla leccarda, ora con il sac à poche formate i biscotti con la loro forma ad esse, aggiungete sopra di essi lo zucchero a granelli.



Preriscaldare il forno a 180 gradi e infornate per 15 – 20 minuti, ricordate sempre che i tempi di cottura e le temperature variano da forno a forno, sarà vostra cura modificarli in base all'esperienza e alla conoscenza del vostro elettrodomestico.



Una volta sfornati lasciateli raffreddare.






A piacimento si possono anche ricoprire per metà con del cioccolato o spolverateli con lo zucchero a velo.

lunedì 28 ottobre 2013

Pizzoccheri salsiccia patate e cavolo



Ingredienti:

per 2 persone:
150 grammi di pizzoccheri
uno scalogno non troppo grande
150 grammi di salsiccia
un pezzo non grosso di cavolo
parmigiano grattugiato (facoltativo)
olio extra vergine di oliva
una patata non troppo grande
brodo vegetale (oppure anche semplicemente acqua)
sale qb
pepe qb

Procedimento:

Mettete a bollire l'acqua per i pizzoccheri.

Soffriggete lo scalogno con olio caldo in una padella capiente, aggiungete la salsiccia al quale avrete precedentemente tolto la pelle e sbriciolata, lasciate cuocere per qualche minuto poi unite la patata tagliata a rondelle molto sottili (in questo modo cuocerà in poco tempo), bagnate con il brodo o acqua e aggiustate di sale e pepe.
Aggiungete ora il cavolo tagliato a listarelle sottili e ultimate la cottura se occorre aggiungete ancora 2 o 3 cucchiai stavolta di acqua di cottura della pasta (renderà il tutto più cremoso).
Spegnete colate i pizzoccheri e conditeli mantecandoli con una generosa manciata di parmigiano.

Ricetta personale.


sabato 26 ottobre 2013

Patate zenzero e rosmarino



Ingredienti:


patate
zenzero a fettine (quantità a piacere secondo il numero di patate che utilizzate e del gusto personale)
rosmarino
sale qb
olio extra vergine di oliva
 

Procedimento:

Fate bollire le patate almeno 8 /10 minuti in acqua con la loro buccia (è molto importante lasciare la buccia alle patate permette loro di assorbire meno acqua e mantenere il gusto )

Colate le patate e raffreddatele subito sotto l'acqua corrente in modo da fermare la cottura.

 A questo punto sbucciatele tagliatele piuttosto grosse ma regolari in modo che abbiano lo stesso tempo di cottura.

Prendete un tegame capiente mettete le patate tagliate, lo zenzero a fettine sottili, l'olio,il sale e qualche rametto di rosmarino.

 
Condite tutto assieme , le patate devono essere ben condite altrimenti attaccheranno al tegame subito.

Infornate a forno areato 190 gradi per il tempo necessario alla cottura che dovrà risultare uniforme e dorata (non posso dire il tempo di cottura con precisione perché dipenderà dal taglio più o meno grosso delle patate).

Ricetta personale.

Torta di pere



Ingredienti:

per 6 persone
350 grammi di farina 00
350 grammi di burro a temperatura ambiente
350 grammi di zucchero
6 uova
mezza bustina di lievito
una bustina di vanillina
scorza di un limone grattugiata (non trattato)
3 pere grosse (oppure 6 o 7 piccole)
zucchero a velo
Tortiera da 24/26 cm

Procedimento:

Sbucciate le pere, eliminate i torsoli e tagliatene due a cubetti e una a fettine.
In una padella con una noce di burro disponete le pere tagliate a cubetti, cospargetele con un cucchiaio di zucchero e rosolate a fuoco vivace per qualche minuto, spegnete e lasciate raffreddare.
Stessa cosa fate per la pera tagliata a fettine.

Con uno sbattitore elettrico montate trecento grammi di burro ammorbidito con trecento grammi di zucchero. (se avete un robot da cucina potete usare in questo caso la planetaria con la frusta idonea).

Aggiungete poi le uova una alla volta, continuate a montare, incorporate la farina, la vanillina, lievito e la scorza grattugiata del limone e amalgamate.

Spolverate leggermente i cubetti di pera con la farina e uniteli al composto.

Imburrate e infarinate una tortiera a cerchio apribile di 24/26 cm di diametro, riempitela con il composto ottenuto e decorate la superficie con le fettine di pera tenute da parte, spolverate con una leggera velatura di zucchero di canna e infornate per un'ora e un quarto circa a 170 gradi forno statico, fate sempre la prova dello stecchino per vedere se la torta è cotta.

A cottura ultimata lasciate raffreddare, estraete la torta dallo stampo e spolverate di zucchero a velo.

Ricetta rivisitata.

Spaghetti curry e mascarpone



Ingredienti:

per 2 persone
180 di spaghetti (trafilati al bronzo o abbastanza grossi)
1 spicchio grande d'aglio
olio extra vergine do oliva
un pizzico di prezzemolo tritato
mezzo cucchiaino di curry
sale qb
pepe qb
10 pomodorini
2 cucchiai abbondanti di mascarpone
Procedimento:

Mettete l'acqua a bollire per la pasta.

Nel frattempo fate rosolare l'aglio insieme all'olio (ricordate di levare l'anima all'aglio, lo renderà sicuramente più digeribile).

Aggiungete poi i pomodorini tagliati ,sale, pepe, e infine il curry che avrete precedentemente sciolto in un poco di acqua calda.

Lasciate consumare per qualche minuto, spegnete e a caldo aggiungete il mascarpone e il pizzico di prezzemolo che andrete a mescolare assieme agli altri ingredienti in modo da formare una sorta di crema.


Colate gli spaghetti al dente conditeli con la crema ottenuta impiattate e servite subito.


Ricetta personale.

venerdì 25 ottobre 2013

filone ripieno di noci nocciole e marmellata


Ingredienti:

pasta frolla
marmellata di pesche
noci
nocciole
zucchero a velo

Procedimento:



Stendete la pasta frolla su un foglio di carta da forno, ricopritela con la marmellata e spargete le nocciole e le noci tritate grossolanamente.
 
Arrotolate la frolla a formate un filone.
Trasferitelo su una leccarda o teglia, aggiungetevi sopra ancora un po di noci e nocciole tritate.
Preriscaldate il forno a 180 gradi e infornate per 35 minuti circa, sarà pronto quando avrà assunto un colore dorato.

NB: Ricordate sempre che i tempi di cottura e le temperature variano da forno a forno, sarà vostra cura modificarli in base all'esperienza e alla conoscenza del vostro elettrodomestico.

Appena sfornato il dolce molto morbido tenderà a sfaldarsi e ad aprirsi pertanto prendete i lembi della carta da forno e avvolgetelo e lasciatelo raffreddare e spolverate con zucchero a velo.

ricetta personale


giovedì 24 ottobre 2013

Zucchine e peperoni ripieni



ingredienti:


per sei persone (quantità indicativa)
8 zucchine tagliate a metà
3 peperoni piuttosto grossi
500 grammi di carne macinata
parmigiano grattugiato
3 uova medie
100 grammi di mortadella tritata
2 spicchi d'aglio (tritati e possibilmente privati dell'anima, che solitamente è più difficile da digerire)
4 fette di pane bagnato nel latte (potete usare anche quello da tramezzini o toast)
maggiorana qb
origano qb
olio extra vergine di oliva
sale qb
pane grattugiato
polpa delle zucchine tritate finemente

Procedimento:

Bollire le zucchine, per il tempo necessario in modo di riuscire con un cucchiaino ad estrarre la polpa, devono rimanere abbastanza dure.

Tagliare i peperoni a pezzi regolari e grossi.



Prendere un boule abbastanza grande, mettere la carne tritata aggiungere uova, parmigiano, un po' di maggiorana, mortadella, sale, aglio, cipolla, il pane precedentemente ammollato, strizzato e la polpa delle zucchine.

Amalgamo bene gli ingredienti e metto il ripieno a riposare in frigo per un po'.



Riempire sia le zucchine che i peperoni, fatto questo ungere due teglie medie, mettere le zucchine in una e i peperoni nell'altra, meglio separarli potrebbero avere cotture leggermente diverse.



Aggiungere sopra ognuna pane grattugiato, un filo d'olio un po' di origano e un pizzico di sale.



Infornare a 180 gradi areato per circa 40 minuti, controllate sempre perchè a seconda del forno la cottura può leggermente cambiare, dovrà comunque fare la sua crosticina sopra.

A cottura ultimata lasciate raffreddare e gustateli a temperatura ambiente.

Ricetta personale.


martedì 22 ottobre 2013

Minestrone con pesto e bricchetti



Ingredienti:
verdura mista
bricchetti
sale qb
olio qb
pesto
parmigiano grattugiato

Procedimento:

La cosa bella del minestrone è che non ci sono regole sulla scelta delle verdure più ne mettete più buono e gustoso sarà, preferibilmente usate verdure fresche di stagione, potete mettere tutto quello che preferite ed evitare quello che non piace o vi disturba nel caso di intolleranze o allergie alimentari.

Mettete le verdure che avrete precedentemente tagliato e lavato in una pentola capiente aggiungete acqua sale e olio.

Mettete sul fuoco e cuocete, regolate voi i tempi di cottura, se vi piace o meno più liquido o denso.

Ovviamente potete anche passarlo se a pezzi non fosse di vostro gradimento.

A cottura ultimata aggiungete il pesto.

A questo punto il minestrone di verdure sarà pronto manca solo l'aggiunta dei bricchetti.
Questi possono essere cotti direttamente nel minestrone, ma rischiate che si consumi troppo e la pasta si attacchi, quindi personalmente consiglio di cuocerla a parte e una volta colata aggiungetela al minestrone.

I bricchetti:
 Si tratta di un formato di pasta fresca corta normalmente utilizzata per il minestrone. Il termine in genovese significa fiammifero, proprio perché questa tipologia lo ricorda nella lunghezza e nella forma.

L'accoppiata minestrone-bricchetti-pesto è una tradizione tipica ligure, ma nulla vi vieta di usare altra pasta oppure riso ed eventualmente senza pesto.

Buchteln - dolcetti di pasta lievitata



Ingredienti:
per 6 persone (12 pezzi)

40 grammi di burro fuso
400 grammi di farina 00
140 grammi di latte
25 grammi di lievito di birra
scorza di limone o arancia grattugiata
un pizzico di sale
2 uova
una bustina di vanillina
60 grammi di zucchero
Marmellata a piacere
30 grammi di burro per la copertura
zucchero a velo a piacere

Procedimento:

In una terrina mettete il latte tiepido, lo zucchero e il lievito sbriciolato, mescolate e lasciate lievitare coperto da pellicola per alimenti in un ambiente piuttosto caldo che non superi i 35 gradi per 20 minuti.

Trascorso il tempo necessario trasferite il composto in una ciotola più grossa (se avete un robot da cucina usate in questo caso la planetaria con gancio per impastare) dove avrete precedentemente messo la farina setacciata, la vanillina, la scorza di limone o arancia (io personalmente preferisco l'arancia)il pizzico di sale, il burro fuso e infine le uova leggermente sbattute.

Lavorate l'impasto fino a renderlo omogeneo ed elastico, formate una palla e lasciate nuovamente lievitare per almeno 30 minuti.

Stendete la pasta circa un centimetro di spessore aiutatevi con un taglia pasta circolare di 6/8cm di diametro (se non ne possedete uno potete usare un bicchiere che abbia più o meno la stessa circonferenza).

 
A questo punto le allargate leggermente facendo in modo di creare uno spazio al centro che possa contenere la marmellata, spennellate ora la circonferenza con acqua in modo che aderiscano bene e non si aprano durante la cottura.


Unite prima i due lembi esterni girate l'impasto e unite gli altri due capovolgete e create i piccoli panetti .


Poneteli su una leccarda o teglia piuttosto grande rivestita di carta da forno ,in origine questi panetti vengono messi uno vicino all'altro io ho preferito distanziarli un pochino prenderanno solo una forma leggermente diversa, lasciate lievitare ora per altri 30 minuti.

Fondete ora il burro rimasto e spennellatelo sopra ogni singolo panetto.

Ponete in forno preriscaldato a 180 gradi statico per 30 minuti circa dovranno dorare .
Una volta cotti lasciate raffreddare e cospargete di zucchero a velo.

Questi dolci sono molto indicati per una piacevole merenda o colazione.
Ovviamente nessuno vieta di mettere al posto della marmellata della crema o semplicemente cioccolata.
Si possono anche fare vuoti in questo caso la procedura sarà la stessa non verrà semplicemente messo alcun ripieno.


ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...