sabato 30 novembre 2013

Sancrau



ingredienti:
per 2 persone

4 toscanelli
500 grammi di cavolo verza
un bicchierino di aceto bianco sale qb
pepe qb
olio extra vergine di oliva
un cucchiaino di zucchero
acqua o brodo qb
2 spicchi di aglio

Procedimento:

Prendete una padella e procedete a sgrassare i toscanelli cuoceteli a fiamma moderata per qualche minuto stando attenti a non bruciarli dovete punzecchiarli ogni tanto in questo modo daranno via il loro grasso in eccesso.
Colate il grasso e aggiungeteli quando sarà il momento ai crauti.

Biscotti Natalizi


Ingredienti:


Per i biscottini:

350 grammi di farina
100 grammi di miele
1 cucchiaino di cannella
100 grammi di zucchero
100 grammi di burro
1 uovo
mezzo cucchiaino di zenzero
un cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale

Per la glassa:
150 grammi di zucchero a velo
mezzo albume d'uovo
un cucchiaino di succo di limone


Procedimento:

Prendete una tavola da impastare ponetevi sopra la farina, formate un buco al centro e mettete il burro, cominciate a lavorare gli ingredienti assieme, poi aggiungete gli altri ingredienti.

giovedì 28 novembre 2013

Coniglio alla Ligure



Ingredienti:

Un coniglio da 1,3-1,4 Kg. tagliato a pezzi

olio extra vergine qb
sale qb
tre foglie d'alloro
rosmarino qb
pinoli due cucchiai
olive taggiasche 100 g.
brodo di carne caldo (potete usare la testa del coniglio con alloro carota e sedano)
un bicchiere di Rossese di Dolce Acqua
aglio due spicchi
un pizzico di timo
una cipolla

Preparazione:

Prendete una padella capiente, mettete olio, cipolla e aglio che avrete tritato precedentemente a soffriggere, unite il coniglio e rosolatelo bene.

Aggiungete il timo, rosmarino tritato e continuate la cottura del coniglio che dovrà avere un bel colore dorato.

martedì 26 novembre 2013

Cosce di pollo al forno




Ingredienti:
per 4/5 persone

5 Cosce di pollo
due spicchi d'aglio
rosmarino qb
olio extra vergine d'oliva
sale qb
una foglia d'alloro

Preparazione:

Private l'aglio dell'anima e tritatelo assieme al rosmarino finemente.

Prendete un teglia piuttosto grande aggiungete l'olio, mettete le cosce di pollo, il trito di aglio e rosmarino e sale grosso e la foglia d'alloro. Mischiate bene il tutto.

Mettete in forno areato a 190 gradi per circa un'ora e mezza.
Ogni tanto girate le cosce in modo che abbiano una cottura uniforme.

Siccome la pelle è generalmente grassa, personalmente preferisco levarla.

domenica 24 novembre 2013

Olandesine




Chi non le ha mai desiderate mangiare?

Perché non provarle a fare in casa queste deliziose Olandesine !!!!



ingredienti: 
per 10 olandesine



per il fermento:



75 grammi di farina 00

13 grammi di lievito di birra

50 ml di acqua tiepida



per il secondo impasto:



75 grammi di farina 00

125 grammi di farina di manitoba

55 grammi di zucchero

25 grammi di burro

un pizzico di sale

1 uovo intero

50 ml di latte



per i giri della sfogliatura:

125 grammi di burro



per la crema :



250 ml di latte

mezza stecca di vaniglia ( se gradite aggiungete assieme un pochino di scorza d'arancia ma è facoltativo)

13 grammi di burro a temperatura ambiente

100 grammi di zucchero

1 uovo intero

1 tuorlo d'uovo (albume a parte servirà per glassare le olandesine)

35 grammi di farina



Ultima preparazione:

granella di zucchero

zucchero a velo qb

l'albume d'uovo avanzato dalla preparazione precedente





Procedimento:



lievitino:



Prendete una ciotola dove metterete l'acqua tiepida, il lievito e la farina lavorate assieme il tutto formando un piccolo impasto che porrete a lievitare per almeno una ventina di minuti in un luogo tiepido, dovrà raddoppiare di volume.



Prendete ora i 125 grammi di burro e con l'aiuto di un mattarello stendetelo piuttosto sottile mettetelo per facilitare questo passaggio in mezzo a due fogli di pellicola trasparente per alimenti ponetelo poi a riposare alcuni minuti in frigo.


Focaccia con cipolla & focaccia secca



ingredienti:

500 grammi di farina 00
300 ml di acqua tiepida
25 grammi di lievito di birra
2 cipolle abbastanza grandi
sale un cucchiaino e mezzo
olio qb
2 cucchiaini di zucchero.

Tagliate le cipolle a fettine molto sottili e ponetele in un recipiente con acqua fredda servirà a levare in parte l'odore forte che hanno.

Procedimento:

Mettete l'acqua, il lievito, lo zucchero e un filo d'olio nella planetaria, se decidete di impastare a mano mettete tutto in una terrina piuttosto grande .
Stemperate il lievito e fate riposare per 5 minuti.
Preferisco iniziare dai liquidi è un modo sicuramente migliore dal mio punto di vista per riuscire a capire la consistenza giusta dell'impasto.


Aggiungete la farina e cominciate ad impastare, a metà lavorazione aggiungete il sale e proseguite fino a raggiungere un'impasto elastico e morbido (potrebbe ancora servire un pochino di farina dovrete regolarvi voi e sentire con le vostre mani).

sabato 23 novembre 2013

Torta di bietole



ingredienti: 
per 6 persone

una confezione di pasta sfoglia
un chilo di bietole a costa fine
500 grammi di ricotta
3 uova
maggiorana qb
sale qb
2 spicchi d'aglio (se potete levate sempre l'anima sarà più digeribile)
formaggio grattugiato ( 8 cucchiai)
poca farina (per stendere la sfoglia)
olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Mettete a sbollentare le bietole in acqua per pochi minuti (se gradite potete anche cuocerle a vapore o farle appassire in padella).
La verdura fresca è sempre meglio se si decide di bollirla aggiungerla quando l'acqua è in ebollizione in questo modo non perde troppo il suo valore nutritivo anche perché necessita di poca cottura.
Quando saranno cotte raffreddatele subito sotto l'acqua corrente, strizzatele bene, tritatele finemente e andate ad insaporirle con un goccino d'olio in padella con l'aglio tagliato a metà, rosolatele a fuoco basso e lasciatele un pochino asciugare. Spegnete e raffreddate.

venerdì 22 novembre 2013

Pandoro Natalizio



Il pandoro è un tipico dolce veronese, che viene consumato soprattutto durante le festività natalizie.
Insieme al panettone è uno dei dolci natalizi più tipici in Italia. La pasta è soffice e di colore dorato, per la presenza delle uova, e profuma di vaniglia. La forma è a tronco di cono, con rilievi a forma di stella, di solito ad otto punte
La tecnica di preparazione è complessa e prevede molte fasi di lavorazione.


ingredienti:

450 grammi di farina di manitoba
60 ml di latte fresco
170 grammi di burro
18 grammi di lievito di birra
3 uova (più un tuorlo)
un pizzico di sale
semi di una bacca di vaniglia
130 grammi di zucchero

Stampo da un chilo

procedimento:
- preparate il lievitino:
sciogliete 15 grammi di lievito in 60 ml di latte tiepido, unite un cucchiaio di zucchero, un tuorlo e successivamente 50 grammi di farina.
Impastate tutto e lasciate lievitare per 60 minuti (non vi preoccupate se l'impasto sembra piuttosto liquido, deve essere così).




 


- Trascorso il tempo di lievitazione dell'impasto 1 aggiungete i restanti 3 grammi di lievito sciolto in 3 cucchiai di latte tiepido.

Aggiungete poi 100 grammi di zucchero e un uovo intero, amalgamate bene e versate l'impasto ottenuto in una ciotola con 200 grammi di farina.

 


- lavorate il composto con un cucchiaio di legno unite poi 30 grammi di burro a temperatura ambiente impastando il tutto fino a quando il burro non si sarà ben amalgamato.
Coprite l'impasto e lasciate lievitare per 60 minuti.

   
- Una volta trascorso il tempo di lievitazione trasferite l'impasto nella planetaria aggiungete 200 grammi di farina, 2 uova e 25 grammi di zucchero un pizzico di sale, i semi di vaniglia e impastate bene il tutto.

Schiacciate leggermente l'impasto ripiegatelo su se stesso ponetelo in una ciotola unta con del burro e fate lievitare fino a che non avrà raddoppiato di volume.






 

Una volta lievitato ponete in frigo per circa 12 ore.



 

    
- Trascorso il tempo necessario tirate l'impasto su di un piano da lavoro formate un quadrato al centro distribuite 140 grammi di burro ammorbidito a temperatura ambiente e portate i quattro angoli del quadrato al centro in modo da richiudere la sfoglia.



 





 
- stendete delicatamente l'impasto con il mattarello piegatelo in 3 in modo da formare un rettangolo e fatelo riposare in frigo per 15/20 minuti avvolto da pellicola per alimenti.


Ripetete l'operazione per altre due volte.



Trascorso il tempo necessario delle lavorazioni precedenti, prendete l'impasto stendetelo nuovamente ripiegando i bordi verso il centro dando una forma sferica.
Ungetevi le mani con il burro e passatelo sull'impasto.


Imburrate lo stampo apposito per pandoro, inserite l'impasto e lasciate lievitare finché la cupola uscirà dal bordo (ci vorranno alcune ore ).


Mettete in forno statico già caldo a 170 gradi per 15 minuti poi abbassate la temperatura a 160 gradi e cuocete per altri 50 /60 minuti. (siccome lieviterà parecchio ponetelo nella parte bassa del forno altrimenti rischierete di toccare la parte superiore.
Nella parte inferiore ricordatevi di porre una ciotolina dai bordi piuttosto bassi con dell'acqua in modo da mantenere durante la cottura la giusta umidità.

Infine sfornate estraete il pandoro facendo attenzione quando lo capovolgete e lasciate raffreddare su di una grata che potete anche rivestire di carta da forno (fate sulla carta dei taglietti in modo che il panettone respiri e dia via tutta l'umidità in eccesso).
Prima di consumarlo spolveratelo con un a generosa quantità di zucchero a velo.


Conservatelo se non viene consumato in giornata in un sacchetto per alimenti piuttosto grande.


Filetto di maiale al miele, zafferano e santoreggia





ingredienti:



per 4 persone

un filetto di maiale di circa 6/7 etti

una bustina di zafferano sciolto in acqua tiepida

un cucchiaio e mezzo di miele di acacia

un cucchiaino di santoreggia

sale qb

pepe qb

un cucchiaio di farina di riso

olio extra vergine di oliva

mezzo bicchiere di vino bianco

un bicchiere di latte di soia

uno scalogno di media grandezza





Procedimento:



Prendete una padella capiente , soffriggete lo scalogno insieme all'olio, unite poi la santoreggia.


Mettete ora a rosolare il filetto che avrete precedentemente cosparso di sale fino da tutti i lati ( mi raccomando dovrà rosolare bene, giratelo spesso stando attenti a non forarlo in questo modo oltre a dorare uniformemente impedirete al filetto di far uscire i suoi succhi al suo interno), sfumate ora con il vino bianco.


Aggiungete lo zafferano sciolto in poca acqua tiepida assieme al miele, proseguite la cottura a fuoco moderato con coperchio, se necessita aggiungete un mezzo bicchiere di acqua.


Quando avrà raggiunto la giusta cottura aggiungete il latte di soia e lasciate andare ancora per una decina di minuti (mettete la fiamma molto bassa perché il latte dovrà leggermente consumare ma non bollire aiutatevi ogni tanto con un mestolo a mescolare il tutto levando la fastidiosa pellicina che noterete si formerà in superficie).


Levate ora il filetto tenendolo da parte unite al condimento il cucchiaio di farina di riso mescolate e spegnete , rimettete il filetto e lasciate riposare qualche minuto prima di tagliare e servire con la salsina ottenuta.


Ricetta personale.




NB:

Per una cottura uniforme e per non rischiare di asciugare troppo il filetto è opportuno ogni tanto bagnarlo con il suo stesso sughetto.

Questo metodo in cucina viene chiamato nappare.

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...