venerdì 22 novembre 2013

Filetto di maiale al miele, zafferano e santoreggia





ingredienti:



per 4 persone

un filetto di maiale di circa 6/7 etti

una bustina di zafferano sciolto in acqua tiepida

un cucchiaio e mezzo di miele di acacia

un cucchiaino di santoreggia

sale qb

pepe qb

un cucchiaio di farina di riso

olio extra vergine di oliva

mezzo bicchiere di vino bianco

un bicchiere di latte di soia

uno scalogno di media grandezza





Procedimento:



Prendete una padella capiente , soffriggete lo scalogno insieme all'olio, unite poi la santoreggia.


Mettete ora a rosolare il filetto che avrete precedentemente cosparso di sale fino da tutti i lati ( mi raccomando dovrà rosolare bene, giratelo spesso stando attenti a non forarlo in questo modo oltre a dorare uniformemente impedirete al filetto di far uscire i suoi succhi al suo interno), sfumate ora con il vino bianco.


Aggiungete lo zafferano sciolto in poca acqua tiepida assieme al miele, proseguite la cottura a fuoco moderato con coperchio, se necessita aggiungete un mezzo bicchiere di acqua.


Quando avrà raggiunto la giusta cottura aggiungete il latte di soia e lasciate andare ancora per una decina di minuti (mettete la fiamma molto bassa perché il latte dovrà leggermente consumare ma non bollire aiutatevi ogni tanto con un mestolo a mescolare il tutto levando la fastidiosa pellicina che noterete si formerà in superficie).


Levate ora il filetto tenendolo da parte unite al condimento il cucchiaio di farina di riso mescolate e spegnete , rimettete il filetto e lasciate riposare qualche minuto prima di tagliare e servire con la salsina ottenuta.


Ricetta personale.




NB:

Per una cottura uniforme e per non rischiare di asciugare troppo il filetto è opportuno ogni tanto bagnarlo con il suo stesso sughetto.

Questo metodo in cucina viene chiamato nappare.

Nessun commento:

Posta un commento

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...