giovedì 19 dicembre 2013

Ravioli di semola di grano duro con salmone affumicato





Questi buonissimi ravioli sono stati fatti con la Semola di grano duro rimacinata. Essa è caratterizzata dal tipico colore giallo e dalla grana fine. L’impasto assorbe più velocemente l’acqua e risulta più facile da stendere e da lavorare.
Si ottiene una sfoglia di pasta fresca all'uovo con un colore più marcato, e una ruvidità superficiale che facilita l'unione al condimento.
E’ consigliata da sola o miscelata con la farina “00” anche per pane, focacce, pizze, ottenute con impasti manuali o con le macchine per fare il pane e la pasta.

Il salmone affumicato deriva da un metodo di conservazione del salmone che dopo averlo pescato, viene eviscerato e viene tolta la testa e poi affumicato.


ingredienti: 
per 8 persone

per il ripieno: 
450 grammi di salmone affumicato
750 grammi di ricotta
2 cucchiai di erba cipollina
pepe qb
sale qb

per il condimento :

burro
erba cipollina

per la pasta fatta in casa:


5 uova grandi
500 g di farina di semola di grano duro (o in alternativa farina “00”)
sale qb

Pasta fresca:
Preparate la pasta fatta in casa e mettetela poi a riposare avvolta da pellicola per circa 20 minuti in modo che si ammorbidisca e leghi bene.

Preparate il ripieno:


Prendete una ciotola dove andrete a mettere al suo interno la ricotta e il salmone precedentemente tritato, l'erba cipollina e regolate di sale non molto (il salmone è già salato di suo).
ponete il ripieno a riposare per almeno 30 minuti in frigorifero.
Preparate i ravioli:


Procedete ora alla realizzazione dei ravioli fatti a mano.

Stendete la sfoglia il più sottile possibile.

 



Mettete il ripieno sulla sfoglia distanziandolo un pochino in modo da avere lo spazio necessario per chiuderli.


Mi raccomando di far uscire bene l'aria prima di sigillarli altrimenti durante la cottura potrebbero aprirsi.

Aiutatevi bagnando con un pennellino e acqua le estremità della pasta vi aiuterà a chiuderla meglio.

Procedete con la rotellina a tagliarli.



 


Una volta pronti immergeteli in acqua salata portata a bollore, dove avrete messo precedentemente un filo d'olio, serve a non far attaccare la pasta fresca.

Lasciate cuocere per pochissimi minuti, colate e trasferiteli nella padella dove avrete precedentemente sciolto il burro assieme all'erba cipollina, saltate leggermente e impiattate.


Nessun commento:

Posta un commento

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...