venerdì 31 gennaio 2014

Baci di dama Piemontesi



I baci di dama sono dei biscottini di forma sferica con un delizioso ripieno di cioccolata e sono originari del piemonte in particolare della zona di tortona dove nacquero a fine ottocento.

I baci di dama piemontesi in origine prevedevano l'uso delle mandorle anche se nel limitrofo cuneese venivano prodotti con le nocciole delle langhe, frutta più economica e meno sofisticata delle mandorle che all'epoca aveva dei costi elevatissimi.

Una versione dei baci di dama più recente, di origine ligure, invece, aggiunge il cacao anche all'impasto della frolla creando così dei baci di dama neri.

Sono numerose le varianti dei baci di dama, c'è chi aggiunge la scorza di arancia, chi li farcisce con la marmellata, chi usa il cacao nell'impasto etc..

mercoledì 29 gennaio 2014

Focaccia di patate



ingredienti:

400 grammi di farina “00”
13 grammi di lievito di birra
un cucchiaino e mezzo di zucchero
un cucchiaino di sale
2 patate grosse (oppure 3 medie, circa 250 grammi di polpa)
acqua 125/130g
olio qb

Procedimento:

Mettete nella planetaria l'acqua, il lievito, lo zucchero e un filo d'olio stemperate tutto fino a che il lievito non si sarà completamente sciolto.

Aggiungete poi la farina, le patate che avrete precedentemente messo a bollire e passate allo schiaccia patate.

(consiglio di bollire le patate con la loro buccia perché così manterranno il loro sapore).

lunedì 27 gennaio 2014

Ossobuco con piselli



ingredienti:

3 ossobuchi di vitellone
una cipolla (tritata fine)
farina qb
mezzo bicchiere di vino bianco
olio extra vergine di oliva
sale qb
pepe qb
piselli freschi se di stagione (altrimenti un pacchetto da 450 grammi di piselli surgelati vanno benissimo)
Solitamente vengono usati ossobuchi di vitello perché sono leggermente più piccoli e teneri ma io preferisco la carne rossa.
Procedimento:

Infarinate gli ossobuchi.
Prendete una padella piuttosto capiente, mettete al suo interno la cipolla tritata con un filo d'olio e soffriggete, successivamente aggiungete gli ossobuchi, lasciate cuocere per alcuni minuti fino a che non avranno rosolato bene da tutti i lati.

domenica 26 gennaio 2014

I Miei Croissant



Il croissant è un dolce francese così chiamato per la forma di mezzaluna crescente. I croissant e altre "viennoiseries" sono preparati con pasta sfoglia: La sfoglia viene quindi tagliata in triangoli che sono arrotolati e piegati dandogli la forma di mezzaluna, prima di cuocerli in forno.


Ingredienti per 16/18 croissant
 
Per il primo impasto: 
150 grammi di farina 00
1 cubetto di lievito di birra
100 ml di acqua leggermente tiepida


Per il secondo impasto:
150 grammi di farina 00
250 grammi di farina di manitoba
110 grammi di zucchero semolato
50 grammi di burro
un pizzico di sale
2 uova
100 ml di latte a temperatura ambiente
"il primo impasto"
(se desiderate potete mettere anche qualche goccia di fialetta all'arancio oppure scorza grattugiata di arancio, ma è strettamente personale e non necessaria)
un albume d'uovo per spennellare la superficie
granella di zucchero qb


Per la sfogliatura occorre:
250 grammi di burro non particolarmente freddo.


Procedimento:

Preparate il burro per la sfogliatura, prendete della pellicola trasparente per alimenti e ponete al suo interno il burro che andrete ad appiattire con il mattarello dandogli una forma rettangolare.
Ponetelo poi a raffreddare nuovamente in frigorifero.

venerdì 24 gennaio 2014

Castagnole dolci di carnevale



ingredienti:
per 4/5 persone

200 grammi di farina 00
40 grammi di burro
40 grammi di zucchero semolato
2 uova
8 grammi di lievito per dolci
10 ml di anice
scorza di un limone grattugiato
olio di arachidi per friggere
zucchero semolato qb

procedimento:

Prendete una tavola da impastare ponete al centro la farina, formate una fontana e mettete al suo interno il lievito, il burro a pezzi e il resto degli ingredienti.

Lavorate tutto formando un impasto morbido ed omogeneo, formate una palla avvolgetelo con della pellicola trasparente per alimenti e fatelo riposare per almeno 30 minuti in frigorifero.

Trascorso il tempo di riposo prendete l'impasto dividetelo in quattro e lavoratelo in modo da formare dei salsicciotti, è lo stesso procedimento dei gnocchi, tagliateli e date loro la forma aiutandovi con le mani realizzando delle palline piuttosto regolari e grosse più o meno come delle castagne.


Friggetele, colatele e passatele nello zucchero semolato.


martedì 21 gennaio 2014

Bugie



ingredienti:



500 grammi di farina 0065 grammi di zucchero (potete anche farle più dolci se gradite fino a 100 grammi di zucchero) 
50 grammi di burro morbido 
2 uova

succo di un'arancia e mezza (io l'ho successivamente filtrata)
mezzo bicchierino di grappa
2/3 gocce di essenza di vaniglia
un pizzico di sale

per la frittura:

olio di arachidi:
3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

procedimento:

Prendete una planetaria e mettete al suo interno la farina il succo di arancia, la grappa, le uova, la vaniglia, il pizzico di sale, lo zucchero e il burro ammorbidito.
Impastate a velocità media per alcuni minuti (se notate che l'impasto ha difficoltà a legare aggiungete appena un filo di latte) ottenuto un impasto elastico e morbido estraetelo dalla planetaria e lavoratelo ancora alcuni minuti su di una tavola da impastare.

lunedì 20 gennaio 2014

Ravioli dolci di Carnevale




ingredienti:
per 6/8 persone

per i ravioli
600 grammi di farina 00
200 ml di latte
100 grammi di burro a temperatura ambiente
120 grammi di zucchero
2 uova
un albume
olio di arachidi per friggere
(farina qb ulteriore per la lavorazione)
Zucchero a velo

Per il ripieno:
Potete usare la crema pasticcera, la marmellata oppure altre creme come quella al cioccolata per esempio.

Crema al cioccolato (dose per 250 grammi di crema)

250 ml di latte
25/30 grammi di tavoletta di cioccolato fondente
25 grammi di farina 00
50 grammi di zucchero semolato
un tuorlo d'uovo

Procedimento per la crema al cioccolato:

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato.

Prendete un pentolino e mettete a scaldare il latte, non deve però bollire.
Prendete un contenitore dove andrete a mettere al suo interno il tuorlo con lo zucchero, sbattete leggermente e inserite la farina continuando a lavorare, fate in modo che non si formino dei grumi, non preoccupatevi se l'impasto risulta duro aggiungete poi la cioccolata fusa ed infine il latte, mischiate bene e trasferite il tutto in una pentola, portandolo sul fuoco e girate sempre fino a che non si

venerdì 17 gennaio 2014

Bugie a modo Mio



ricetta personale
ingredienti:

160 grammi di farina 00
50 grammi di burro a temperatura ambiente
50 grammi di zucchero
1 uovo
un pizzico di sale
un bicchierino scarso di grappa
un cucchiaino di lievito per dolci
olio di arachidi per friggere

Procedimento:

Prendete una tavola da impastare ponetevi sopra la farina, formate la classica fontana e ponete al suo interno tutti gli ingredienti, impastate (se notate che l'impasto risulta essere troppo morbido aggiungete ancora della farina) dovrà risultare elastico ma piuttosto morbido.

mercoledì 15 gennaio 2014

Cheesecake al cioccolato



Ingredienti:

500 grammi di ricotta
300 grammi di tavoletta di cioccolato fondente
250 grammi di biscotti (tipo gallette)
125 grammi di zucchero a velo vanigliato
100 grammi di burro
60 grammi di zucchero
due uova intere
sale qb

Procedimento:

Tritate molto finemente i biscotti con un robot da cucina insieme allo zucchero e al burro fuso.
Mettete il composto così ottenuto in una tortiera con cerchio apribile di 24 cm di diametro, schiacciatelo per bene dandogli uno spessore uniforme.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e lasciatelo intiepidire.
Prendete una ciotola, montate i tuorli con lo zucchero a velo vanigliato, aggiungete la ricotta e lentamente il cioccolato fuso.
Prendete un'altra ciotola e montate gli albumi con un pizzico di sale.
Procedete manualmente con un movimento dal basso verso l'alto ad aggiungere gli albumi montati a neve poco alla volta al composto precedentemente preparato, facendo attenzione a non smontarli.
Versate il tutto nella teglia con la base di biscotto, livellatelo delicatamente.

Infornate a forno statico a 180 gradi per 60 minuti circa, lasciate raffreddare, spolverate con zucchero a velo e scaglie di cioccolata fondente.





AIRP onlus

dona subito

Per scaricare l'ebook e donare tre euro all'associazione AIRP Onlus clicca sull'immagine.

Cosè l'AIRP?

L'Associazione AIRP onlus (Associazione Italiana Rene Policistico) è dedicata a tutti coloro che soffrono per la malattia del Rene Policistico (in inglese Polycistic Kidney Disease, PKD), la più comune di tutte le malattie genetiche che minacciano il benessere e la vita umana. Più di 12.5 milioni di persone ogni giorno lottano contro la malattia: il rene policistico colpisce più persone che la sindrome di Down, la fibrosi cistica, la distrofia muscolare, l’emofilia, l’anemia a cellule falciformi e la corea di Huntington messe insieme.
Il rene policistico provoca la formazione di cisti riempite di fluido in entrambi i reni e problemi anche ad altri organi. Col tempo, queste cisti si sviluppano e si moltiplicano senza sosta, sicché i reni aumentano drasticamente di dimensioni. Questo porta, inevitabilmente, all'insufficienza renale e al trapianto.
La ricerca scientifica ha fatto progressi senza precedenti nella comprensione di questa malattia: negli ultimi 12 anni gli scienziati hanno scoperto i geni il cui malfunzionamento provoca il rene policistico, e parecchi trials clinici per potenziali farmaci sono in corso. Questo induce a sperare che in futuro si possa contrastare efficacemente l’evoluzione della malattia.

L' impegno comune dell'Associazione è quello di sensibilizzare e favorire la diffusione delle conoscenze che riguardano il rene policistico, coinvolgendo i pazienti e le loro famiglie, insieme con i medici e gli scienziati che si dedicano allo studio, alla diagnosi e alla terapia di questo male insidioso.
L’Associazione si prefigge di promuovere la ricerca scientifica e la prevenzione della malattia policistica renale “Rene Policistico” rimuovendo le cause invalidanti per favorire la promozione dell’autonomia e la realizzazione dell’integrazione sociale dei pazienti affetti da tale patologia.
L’Associazione propone di raggiungere i suoi fini attraverso le seguenti principali attività: Ricerca Scientifica, Cura, Prevenzione, Divulgazione, Informazione sul Rene Policistico e sulle situazioni patologiche ad esso correlate.

Con altre amiche foodblogger abbiamo deciso, nel nostro piccolo, di dare una mano alla raccolta fondi e, a tale scopo, abbiamo creato quest'ebook di 152 pagine con le nostre ricette. A differenza degli altri che abbiamo fin qui pubblicato, questo non sarà scaricabile gratuitamente, ma solo dopo aver donato 3 euro all'Associazione A.I.R.P. onlus. Se anche tu vuoi dare una mano, clicca qui , fai la tua donazione e ti regaleremo l'ebook.


Grazie

Giorgia

lunedì 13 gennaio 2014

Coda alla vaccinara




ingredienti:
per 4 persone

(la preparazione e la cottura sono un pochino lunghe ma il risultato sarà sicuramente piacevole).

un kilo di coda di vitellone
1 carota
un cucchiaio di prezzemolo tritato
1 Kg pomodori pelati
100 grammi di lardo o guanciale
olio extra vergine di oliva
sedano 2 costole
3 chiodi di garofano
sale qb
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
vino bianco secco 400 ml
pepe qb

Per la salsa:
20 grammi di pinoli
2 grammi di cacao amaro
30 grammi di uvetta
3 costole di sedano


procedimento:



Mettete a bagno la coda per almeno due ore in modo che dia via il sangue in eccesso e cambiate almeno due volte l'acqua, sciacquatela poi sotto l'acqua corrente e asciugatela, tenetela da parte.
Tritate il guanciale e tenetelo da parte.
Tritate anche la cipolla, la carota e il sedano assieme.

Tritate a parte anche il prezzemolo.

A questo punto prendete una pentola capiente rosolate assieme all'olio il guanciale poi aggiungete la coda quando sarà sbianchita mettete i chiodi di garofano, il trito di verdure e il prezzemolo cuocete a fuoco bassissimo fino a che sarà asciugato bene.

sabato 11 gennaio 2014

Pansotti con salsa di noci



Sono tante le varianti di questo piatto della tradizione ligure. L’unica caratteristica comune è il sugo di noci che lo accompagna. Per quanto concerne la forma c’è, invece, piena libertà: si confezionano come ravioli genovesi, a triangolo, a mezzaluna o a mo’ di tortellone, unendo i lembi. Devono comunque essere piuttosto grandi per fare onore al loro nome.



Ingredienti:

per la pasta fatta in casa
4 uova grandi
400 grammi di farina “00”
sale qb

per il ripieno
250 grammi di ricotta
200 grammi di spinaci (lessati o cotti a vapore)
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
2 uova grandi
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
noce moscata qb
sale qb
pepe qb

per la salsa vedi salsa di noci


Procedimento


Prendete gli spinaci lessateli, scolateli e strizzateli in modo da togliere tutta l'acqua in eccesso e successivamente tritateli.
Prendete una padella piuttosto capiente e ponete gli spinaci al suo interno con l'olio, rosolateli per alcuni minuti, spegnete e lasciateli raffreddare.

Prendete un contenitore e mettete la ricotta, le uova, il parmigiano gli spinaci un pochino di noce moscata, un pizzico di pepe e regolate di sale. Amalgamate il tutto e assaggiate per regolare a vostro piacimento l'equilibrio degli ingredienti.
Riponetelo in frigorifero, come tutti i ripieni se sono preparati abbondantemente in anticipo e fatti riposare il gusto sarà migliore.

Salsa di noci





La salsa di noci è assieme al pesto, uno dei condimenti principali della cucina ligure ed è usata prevalentemente a Genova, in provincia e in tutta la Liguria.
È un condimento a base di noci pestate a freddo nel mortaio con olio di oliva, aglio, sale e pane ammollato nel latte. Si accompagna tradizionalmente come condimento a tanti tipi di pasta fresca e in particolare ai pansoti, ma anche alle trofie di castagne e ai corzetti. Ma per una cucina moderna e più veloce non si disdegna di condire anche la pasta secca, in particolare quella con forme che raccolgono bene il condimento.


giovedì 9 gennaio 2014

Lasagne al salmone affumicato con besciamella di soia



Questa ricetta è particolarmente indicata per gli intolleranti al lattosio.
per 2 persone:

Ingredienti per le lasagne:

150 grammi di pasta sfoglia per lasagne
500ml di besciamella di soia sale qb
un cucchiaio abbondante di erba cipollina essiccata
100 grammi di salmone affumicato
Parmigiano grattugiato qb



Ingredienti per la besciamella di Soia:


500 ml di latte di soia
6 cucchiai di olio di oliva
sale qb
2 cucchiai di farina 00

Procedimento:

Per preparare la besciamella di soia prendete un pentolino dove andrete a scaldare ma non bollire il latte con il sale.
Mettete in una pentola di media grandezza l'olio, andate a scaldarlo sul fuoco, mettete tutto in una volta la farina e girate energicamente creando il roux dopo due minuti circa aggiungete il latte e continuate a girare fino al raggiungimento del bollore fate attenzione è importante girare energicamente in modo che tutto risulti omogeneo e senza grumi.

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...