lunedì 13 gennaio 2014

Coda alla vaccinara




ingredienti:
per 4 persone

(la preparazione e la cottura sono un pochino lunghe ma il risultato sarà sicuramente piacevole).

un kilo di coda di vitellone
1 carota
un cucchiaio di prezzemolo tritato
1 Kg pomodori pelati
100 grammi di lardo o guanciale
olio extra vergine di oliva
sedano 2 costole
3 chiodi di garofano
sale qb
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
vino bianco secco 400 ml
pepe qb

Per la salsa:
20 grammi di pinoli
2 grammi di cacao amaro
30 grammi di uvetta
3 costole di sedano


procedimento:



Mettete a bagno la coda per almeno due ore in modo che dia via il sangue in eccesso e cambiate almeno due volte l'acqua, sciacquatela poi sotto l'acqua corrente e asciugatela, tenetela da parte.
Tritate il guanciale e tenetelo da parte.
Tritate anche la cipolla, la carota e il sedano assieme.

Tritate a parte anche il prezzemolo.

A questo punto prendete una pentola capiente rosolate assieme all'olio il guanciale poi aggiungete la coda quando sarà sbianchita mettete i chiodi di garofano, il trito di verdure e il prezzemolo cuocete a fuoco bassissimo fino a che sarà asciugato bene.
 

Aggiungete poi il sale, pepe e vino bianco sfumate e continuate sempre la cottura a fuoco bassissimo per 20 minuti, poi aggiungete i pelati tagliati a pezzetti, mescolate e lasciate cuocere per almeno 3 ore se tende ad asciugare troppo aggiungete dell'acqua calda.

A questo punto tritate le costole di sedano per la salsa, sbollentatele dopo che le avrete private dei fili con l'aiuto di un pela patate in acqua bollente per un paio di minuti e tenetele da parte.
Mettete in ammollo l'uvetta in acqua calda per circa 10 minuti, ammorbiditela e successivamente strizzatela.



La carne sarà pronta quando si staccherà dall'osso ma prima che finisca di cuocere prelevate un pochino di sugo e mettete al suo interno il cacao mescolate e tenetelo da parte.
Nel frattempo aggiungete alla coda il sedano sbollentato, l'uvetta, i pinoli e la salsa al cacao, mescolate e cuocete per altri 15 minuti.



Spegnete e la coda alla vaccinara è pronta.



Queste quantità vi garantiranno un'abbondante dose di sugo che potete utilizzare in vari modi e congelare quello in avanzo.



Ottima con la polenta oppure per condire la pasta, ad esempio le pappardelle.

Nessun commento:

Posta un commento

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...