giovedì 27 novembre 2014

omini di pan di zenzero





Gli omini di pan di zenzero o gingerbread sono nati in Armenia, per poi essere esportati in Europa dai Monaci armeni nel 992 d.C. per poi diffondersi successivamente in Francia e in Germania.
Esiste una versione speziata al pepe detta pfefferkuchen che proviene dalla Svezia e dalla Gran Bretagna.
Nel 1793 la città dello Shropshire in Inghilterra scelse proprio l'omino di gingerbread come simbolo della città.
Vengono preparati con diverse spezie a seconda della zona ovviamente l'ingrediente principale resta sempre lo zenzero.



Ingredienti:


400 g di farina 00
150 g di miele (o melassa)
150 g di zucchero
100 g di burro
un uovo
2 cucchiaini di zenzero in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere
mezzo cucchiaino di chiodi di garofano
mezzo cucchiaino di noce moscata in polvere
un pizzico di sale



Per la glassa:
1 albume
200 grammi di zucchero a velo
coloranti alimentari



Procedimento:
Mettete in una planetaria il burro ammorbidito, mescolatelo assieme con il miele, poi lo zucchero, il pizzico di sale e tutte le spezie, ( i chiodi di garofano li ho schiacciati molto bene in modo da renderli il più fine possibile) ed infine aggiungete l'uovo.
Lavorate il tutto fino ad ottenere una consistenza sabbiosa, trasferite l'impasto su di una tavola da impastare e lavoratelo ancora per pochi secondi fino a renderlo compatto.

Ponetelo a raffreddare in frigorifero avvolto da pellicola trasparente per alimenti oppure potete metterlo appiattito in mezzo alla carta da forno.
L'importante è che riposi almeno 2 ore.


A questo punto procedete a stendere l'impasto di uno spessore di circa
5 mm e formate gli omini con l'apposito stampino.
Riponeteli su di una teglia foderata con carta da forno ed infornate in forno preriscaldato a 180 gradi fino a doratura.
Lasciateli raffreddare.

Procediamo a preparare la glassa mischiate assieme all'albume con lo zucchero a velo. Successivamente dividete il composto in numero pari ai colori che userete. Aggiungete il colorante alimentare, fate attenzione se usate quello liquido, perché dovrete aggiungere ancora ulteriore zucchero a velo per raggiungere la consistenza desiderata.


Questa è una dose base.
Io ne ho usata molto meno perché la decorazione non necessitava di tutto il prodotto.




2 commenti:

  1. deliziosiiiiiiiiiiiiiiiiiii,i miei bimbi li adorano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si molto buoni per grandi e piccini, ma il divertimento è proprio prepararli insieme a loro, e magari lasciarne un paio da farglieli decorare.

      Elimina

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...