sabato 6 dicembre 2014

pandolce basso Genovese


 
Il pandolce basso è il tipico dolce Natalizio che si trova su tutte le tavole genovesi.
In questa versione che vi propongo potrete farlo in tempi ridotti con un risultato davvero ottimo.



Ingredienti:
per tre pandolci da circa 600 g l'uno

200 g di zucchero
200 g di burro
2 uovo
600 g di farina 00
400 g di uvetta non ammollata
200 g di frutta candita (arancia, cedro)
40 g pinoli
sale un pizzico
20 g di lievito per dolci
2 bustine di vanillina
latte circa 260 ml (qb)
qualche goccia di aroma d'arancio
2 cucchiai di acqua di fiori d'arancio



Procedimento:


Mettete in una terrina lo zucchero con il burro a temperatura ambiente ed amalgamate con gancio in caso di planetaria.
Aggiungiamo le uova, la farina e poi a filo il latte fino ad ottenere un impasto tipo frolla. Tenete presente che potrebbero non servire tutti i 260 ml di latte indicati negli ingredienti, regolatevi voi sulla consistenza dell'impasto, anche se deve risultare piuttosto appiccicoso.
E per ultimo aggiungete la frutta candita, i pinoli, il lievito, gli aromi e in fine un pizzico di sale.
Trasferite l'impasto su di una tavola da impastare ben infarinata, amalgamatelo delicatamente utilizzando la spatola, e poi a mano sempre delicatamente dividete l'impasto in tre porzioni e dategli la forma rotonda.


Riponete gli impasti su carta da forno in teglia.
Infornate a forno statico preriscaldato a 180 gradi per 45/50 minuti circa.


A questo punto per far si che l'umidità fuoriesca non appoggiateli su di una superficie piana ma suggerisco di metterli su di una grata, e lasciateli raffreddare bene.

Il pandolce è meglio farlo riposare e non mangiarlo il giorno stesso sarà ancora più buono i giorni successivi, è sufficiente conservarlo in un sacchetto per alimenti sigillato, in modo da mantenere l'umidità e la morbidezza altrimenti all'aria seccherebbe troppo.




2 commenti:

  1. Ciao Giorgia! Per la cottura è meglio il forno statico o ventilato? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sarah per la cottura usa lo statico puoi aprire un piccolo spiraglio verso fine cottura in modo da far uscire un pochino l'umidità.
      Buona serata.

      Elimina

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...