lunedì 5 gennaio 2015

sacher torte




Una delicatezza principesca. La leggenda narra di Franz Sacher, giovane apprendista cuoco alla corte del Principe Metternich, a Vienna nell’anno 1832, che a causa dell’improvvisa malattia del capo cuoco dovette improvvisare un dessert speciale per alcuni ospiti di riguardo... Lui creò una delicata torta al cioccolato con la farcitura di marmellata di albicocche leggermente speziata e ricoperta con una ricca glassa di cioccolato. Il gradimento degli ospiti si rivelò stravolgente. In breve tempo il dolce, chiamato appunto Original Sacher-Torte, divenne famoso e richiesto in tutti i casati nobilari e alle feste dell’alta società europea.
La torta Sacher viene servita a una temperatura di 16-18 gradi, tradizionalmente accompagnata con panna montata non dolce e una tazza di caffè o tè.


Ingredienti:
per una sacher da 20 cm


per la base sacher:
75 g di zucchero
75 g di cioccolato fondente
80 g di farina 0
75 g di burro morbido
3 uova a temperatura ambiente
un pizzico di sale
mezza bustina di lievito
vanillina
marmellata di albicocca


Per la glassa:
150 g di panna liquida
160 grammi di cioccolato fondente

Nota: la base torta (o pds) è meglio prepararlo 6 ore prima se non addirittura il giorno avanti.


Procedimento


preparate la base torta:
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria oppure in microonde se ne siete provvisti, e successivamente fate sciogliere al suo interno il burro, mischiateli assieme, servirà per rendere la massa più omogenea e morbida.

Prendete due boule, in una mettete i tuorli con metà dello zucchero che andrete a montare ed a incorporare in un secondo momento il burro che avrete fatto sciogliere nel cioccolato.
Nell'altra andate a mettere gli albumi con un pizzico di sale che monterete assieme al restante zucchero.

Una volta montati entrambi i composti andate ad assemblarli assieme lavorando dal basso verso l'alto facendo attenzione a non smontare il composto.
Infine aggiungete la vanillina, la farina e il lievito.



Ungete bene la teglia e infornate a 170/180 gradi per 20 minuti circa.
Sfornate e mettete il pan di spagna rovesciato su di una grata a raffreddare.
Ripeto meglio se fate questo almeno 6 ore prima.


Trascorse le ore di riposo tagliate la torta a metà e farcitela con la marmellata.
Lo strato di marmellata dovrà essere sottile.

Procedete poi a sigillarla con altra marmellata diluita con dello sciroppo di zucchero, che potete realizzare voi in precedenza anche alcuni giorni prima (che vi riporto in coda alla ricetta), oppure comprare già pronto venduto in bottiglie da litro.

È fondamentale sigillarla bene al fine di una conservazione ottimale. Passaggio che dovrà essere fatto con molta delicatezza altrimenti la torta si rompe.
NB: più la marmellata sarà omogenea, liscia e senza grumi migliore sarà il risultato finale.  

A questo punto preparate la glassa:

Mettete a bollire la panna in un pentolino, raggiunto il bollore togliete dal fuoco e mettete al suo interno la cioccolata che avrete precedentemente tagliato a pezzi non troppo grossi, mischiate bene fino ad ottenere un composto fluido e lucido.


A questo punto preparate tutto per la glassatura, cercate di mettere la torta sollevata e ben stabile sotto di essa mettete qualcosa che possa raccogliere la cioccolata che colerà, c'è da sporcarsi per benino evvivaaaaaaaaa!!!!!!!!


Procedete a versare la ganache sulla torta e lasciate colare il cioccolato in eccesso.


Se volete potete dare un colpetto di frigo giusto per rassodare il necessario ma poi va conservata fuori mi raccomando a temperatura ambiente.
Procedete successivamente alla decorazione con la classica scritta "Sacher", o a vostro piacimento.




Se avrete sigillato bene il prodotto si conserverà a lungo ma non credo che durerà molto visto la bontà finirà molto presto.


Se volete realizzare lo sciroppo in casa:

Per una dose di circa 300 ml di sciroppo
250 ml di acqua
375 gr di zucchero semolato
2 fettine di scorza di limone (solo buccia)


Prendete un pentolino e versateci dentro l'acqua, lo zucchero la buccia di limone. Portate a bollore e lasciate cuocere per alcuni minuti (10-15 minuti circa), spegnete e lasciate raffreddare.
Quando lo sciroppo è a temperatura levate le bucce di limone.


Lo sciroppo si conserva a lungo se chiuso ermeticamente in un contenitore di vetro.
Controllatelo comunque sempre e se dovesse avere tracce di muffa buttatelo via immediatamente.






2 commenti:

  1. No va beh.. Sembra meglio ancora di tante Sacher viste nelle migliori pasticcerie! Bravissima Giorgia, davvero brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Victoria, del bellissimo complimento.
      ^__^

      Elimina

ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...